made in italy Archivi - Cigala's
CategoriesTendenze & Proposte

Palace Four Pocket: 4, numero perfetto

Quattro, numero importante in natura.
Quattro come i punti cardinali, i venti principali, le stagioni, le fasi lunari o i petali del quadrifoglio, anomalia che porta fortuna a chi la trova: ce ne sarebbe uno ogni 10mila trifogli… E se poi lo riponi sotto il cuscino, non potrai che fare bei sogni.

Quattro, come le tasche con cui Cigala’s caratterizza i suoi jeans wide leg.

Il modello Palace Four Pocket è uno dei portafortuna per la Primavera/Estate: a chi lo indossa succederanno solo cose belle per tutta la giornata! Perché sono il mix ideale di un denim resistente ma piacevole sulla pelle (a cui è aggiunta una piccola percentuale di Elastan per accrescere il comfort), di un taglio che non smette di piacere e di particolari minuziosi, studiati per vestire al meglio ogni silhouette, che fanno la differenza.

Cigala’s ha preso i classici pantaloni Chino maschili e li ha trasformati in un’arma di seduzione al femminile. I Palace Four Pocket hanno la vita regolare, giusto un pizzico più alta per seguire morbidamente i fianchi. Hanno gambe a tubo, ampie e diritte, il cui design e le cui proporzioni fanno sembrare alte, altissime.

Palace Palace

Cigala’s li ha realizzati in denim, denim scuro e tela di cotone e lino disponibile in 22 sfumature straordinarie e sofisticate (perfino con tintura old effetto scolorito!). Le quattro tasche patch (le fab 4!) completano il quadro: applicate davanti e dietro, hanno un ruolo funzionale ed estetico fondamentale per determinare la personalità dei jeans.

Avendo un’anima classica, i Palace Four Pocket di Cigala’s stanno divinamente sotto felpe cropped o giacchine di tweed, sneakers chunky o décolletée d’ordinanza. Se poi li infili su platform di giorno o sandali gioiello per la sera, non ci sarà bisogno di alcun quadrifoglio per fare bei sogni: il sogno sarai tu!

Palace Palace

CategoriesTendenze & Proposte

Baggy Fatigue, i pantaloni che liberano tutte

I Baggy Fatigue di Cigala’s sono i pantaloni più carismatici del momento e hanno tanti di quei pregi che per elencarli tutti non basterebbe una pagina.

Per questo è più facile indossarli che parlarne (o scriverne).

Si scoprirebbe, così, che il loro taglio scanzonato che si restringe sul fondo è concepito per vestire con comfort e valorizzare con stile ogni silhouette, longilinea o formosa. Il brand di Urbania, infatti, con tutta la maestria che deriva da un profondo know dell’universo denim e da uno studio minuzioso delle vestibilità, ha saputo mescolare le qualità del fit ultra confortevole del taglio straight alla spontaneità del classico jeans da lavoro.

Baggy Baggy

Il tessuto, poi, fa la sua parte: un velluto a costine di cotone e lino, perfetto per la mezza stagione, leggero ma corposo e disponibile in 22 varianti colore dai nomi poetici: farro (nella foto), notte, anice stellato, gardenia, mosto, bouganville, calendula, miele, ninfea…

L’esclusione dal ciclo produttivo di ogni procedura inquinante, la lavorazione integralmente Made in Italy, i metalli atossici, le etichette riciclabili, sono ulteriori valori aggiunti. I Baggy Fatigue di Cigala’s sono sì un modello baggy, quindi dai fianchi maschili, dritti e un po’ scesi, ma hanno volumi affusolati, si portano con un piccolo risvolto sul fondo, stanno bene con loafer rasoterra e tacchi per le sere più glam, tanto con crop top e maxi blazer quanto con camicie immacolate o golfini bonton.

Il loro design, poi, è sottolineato dai tipici tasconi applicati, dove si può infilare qualsiasi cosa, mani comprese, lasciando a casa la borsa e gridando: viva la libertà!

Baggy Baggy

CategoriesTendenze & Proposte

I Jeans Palazzo Maxi Tie Dye, che strizzano l’occhio a Yves Saint Laurent

Si sa che i geni non ne sbagliano una. Non a caso, fu proprio Yves Saint Laurent (che Parigi celebra con 6 mostre simultanee in occasione dei 60 anni dalla sua prima sfilata) a regalare alle donne la comodità, l’eleganza e la femminilità dei pantaloni palazzo, quelli che non stringono la gamba ma, fasciando la vita, sprigionano tutta la loro ampiezza (e la loro libertà) fino in fondo. Era il 1968 e lui fu il primo a proporli, convinto (a ragione) che esaltassero la silhouette, che allungassero le gambe e che donassero a tutte. Questa era la femminilità per Yves Saint Laurent: perennemente chic ma con uno spirito ribelle.

Confortevole eppure sensuale

Cigala’s ha ripreso uno per uno i dettagli che fanno dei pantaloni palazzo un alleato prezioso e una presenza immancabile in ogni guardaroba. E, grazie al suo know how, li ha interpretati a modo suo, utilizzando come sempre tessuti e tagli che sono frutto di una minuziosa ricerca anatomica, studiata per vestire al meglio ogni fisico.

Palazzo  Palazzo

I Palazzo Maxi di Cigala’s sono un’ode ai favolosi Seventies, passepartout pieno di fascino e versatilità. Oltre a conferirgli un volume iperbolico, Cigala’s li ha infatti tinti con sfumature tie dye, che a seconda delle varianti (scura, chiara e bianca) assumono connotazioni delicatamente hippie o ultra sofisticate. Il denim scelto, fluido al punto giusto, non ingoffa e rende naturale ogni movimento.

L’esclusione dal ciclo produttivo di ogni procedura inquinante amplifica l’orgoglio di averli creati e il desiderio di indossarli. Come? Con sneakers o tacchi massicci. Con crop top e blazer. Con camicie lievi e giacchine bonton. Con una semplice T-shirt. Con una giacca da smoking, rendendo omaggio al Maestro Yves. E con la voglia matta di essere libere di muoversi, di esprimersi, di inventare sempre nuovi, sorprendenti look. In pantaloni, ma senza mai perdere in femminilità.

Palazzo  Palazzo

 

CategoriesTendenze & Proposte

I Baggy Fatigue: esaltatori di personalità (femminile)

Tutto quello che si sceglie di indossare comunica qualcosa: gusti, personalità, umore…Ma ci sono capi più di altri che sono perfino in grado di influenzare atteggiamenti e stati d’animo di chi li porta. Basti pensare a quanto ci si senta sensuali con un tubino aderente, a quanto il livello di empowerment cresca vestendo un tailleur doppiopetto, a quanto ci si senta “a casa” infilate in una tuta…

I pantaloni baggy sono uno di quei capi:

Li indossi e subito senti il desiderio di sprofondare le mani in tasca, di incedere con andatura un po’ dinoccolata. C’è chi giura di sentirsi più giovane di qualche anno! Ecco, con addosso i Baggy Fatigue Relaxed Fit di Cigala’s queste sensazioni sono addirittura amplificate. Vuoi che l’azienda marchigiana ha sfruttato i suoi 25 anni di esperienza per conferire ai suoi Baggy una vestibilità sofisticata, che non ingoffa, ma che accarezza la silhouette lasciandola libera di esprimersi al meglio, qui allargando, lì stringendo… La ricerca anatomica è minuziosa e il risultato si vede al primo fitting.

Vuoi che il tessuto scelto, il velluto corduroy a coste, è una tendenza al top per quest’inverno e Cigala’s lo interpreta in una mischia speciale di cotone, lino ed elastan in ben 22 colori (compreso il Mustard della foto) e anche in versione denim, sempre dotando ogni esemplare di cartellini in denim riciclato, etichette in Pet riciclato e rivetti nichel-free (come tutti i capi firmati Cigala’s, del resto). Vuoi che il loro design mixa ad arte tutte le qualità di un fit confortevole alla spontaneità del classico jeans da lavoro, con le tipiche tascone applicate sul davanti e la gamba con cavallo appena sceso, che si assottiglia sopra il malleolo…

Insomma, Cigala’s ha reso i suoi Baggy Fatigue un vero amplificatore di personalità… femminile. Da portare a proprio piacimento: con dolcevita tricot infilato in vita e rimborsato, con T-shirt e blazer scozzese, con felpa cropped… Tenendo presente che, malgado l’aria scanzonata, amano alla follia i tacchi e i risvolti bassi, come si usava nei mitici anni ’80.

 

baggy Baggy

CategoriesTendenze & Proposte

Maxi Classic denim: indossare e sprigionare l’armonia

Chi ama la musica lo sa: l’armonia è una scienza che ha a che fare con il rapporto dei suoni. In parole povere, l’armonizzazione di un brano di solito suona piacevole all’orecchio quando c’è un equilibrio tra i diversi accordi. Alla luce di questo, l’armonia si ritrova non solo in musica, ma anche tra i colori, le forme, i movimenti, le parole e… in un paio di jeans.

L’armonia è l’elemento essenziale 

Chi si trova di fronte un paio di Maxi Classic denim firmati Cigala’s riesce a comprendere lo sviluppo pratico e tangibile dell’armonia sprigionata da un paio di pantaloni nella tela più famosa del mondo. Hanno vita alta e taglio cropped appena sopra la caviglia, gamba larga e risvolto sul fondo. Le doppie pinces rubate ai pantaloni classici, le tasche tagliate in verticale sui fianchi, il cavallo appena ribassato con tasche posteriori essenziali…

Maxi Maxi

Non c’è solo un dettaglio che prevarica sugli altri.  Bensì, una lunga serie di particolari che convivono in perfetta armonia e che, insieme, rendono questi jeans piacevoli da indossare e difficili da sostituire. Cigala’s, d’altra parte, ci mette tutta la sua passione e la sua competenza. Prima di tutto in fase di costruzione: ogni taglio è frutto di una minuziosa ricerca anatomica, al fine di vestire con comodità ed eleganza insieme (in totale armonia!) diverse silhouette.

Per questo ogni modello viene provato infinite volte su donne vere e non su modelle, al fine di eliminare qualsiasi criticità. Parole, non fatti! I jeans Maxi Classic denim sono particolarmente adatti per stemperare le curve. Conferendo così enfasi alla vita sottile, che viene accompagnata da un’allacciatura a doppio bottone.

Desiderosi di diventare musica per le orecchie di tutte, sono realizzati in diverse varianti: in denim con discrete scoloriture e abrasioni. Oppure nella variante più fresca in cotone e lino, in gabardine compact stretch (cotone e modal, disponibile in ben 22 colori) e in cotone, lino e Lyocell, fibra tessile artificiale di origine naturale estratta dalla cellulosa della pianta di eucalipto. Questa viscosa vegetale a basso impatto ambientale si unisce a etichette biodegradabili. E anche a cartellini ricavati da residui di denim e a una filiera produttiva tutta made in Italy, vanto di Cigala’s. Così, indossando un paio di jeans, si può vivere in armonia anche con l’ambiente.

Maxi Maxi

CategoriesTendenze & Proposte

I Carrot jeans che fanno bene alla silhouette

Quante volte si sente ripetere (soprattutto in periodo di “remise en forme”) che le carote fanno bene alla salute? È vero, rallentano l’invecchiamento, sono un concentrato di vitamine A e C, un cocktail di sali minerali, una fonte inesauribile di effetti benefici… Ma qui non si parla di ortaggi, qui si parla di moda. E se fossero dei jeans a regalare lo stesso benessere delle carote? Il merito va proprio ai Carrot jeans di Cigala’s.

Il modello ad alto tasso di felicità.

Sì, perché quando si sta bene nei propri panni, quando ci si sente a proprio agio nei capi che si indossano, ci si sente forti abbastanza per affrontare ogni cosa. I jeans Carrot fit di Cigala’s provocano questo effetto: si indossano e ci si sente bene. E non è solo per via del nome che ricorda l’ortaggio miracoloso, quanto alla loro forma che, proprio alla carota, si ispira. Il Carrot jeans è un classico maschile che il know how di Cigala’s ha reso squisitamente femminile. D’altra parte, nell’azienda di Urbania, da oltre un decennio non si fa altro che studiare la vestibilità perfetta per ogni silhouette (tant’è che ogni prototipo viene indossato infinite volte su donne vere e non su modelle, per eliminare ogni criticità) e il modo per superare i propri livelli di eccellenza, sia per quanto riguarda la scelta dei materiali (100% made in Italy, come la manodopera), sia per l’attenzione rivolta ad ambiente e sostenibilità. Il corpo femminile è un chiodo fisso: ecco perché il Carrot Jeans di Cigala’s è capace di regalare buonumore a chi lo indossa.

Carrot jeans Carrot jeans

La scelta di alzare la vita permette di dare maggiore slancio alla silhouette. La forma affusolata della gamba, che si stringe lievemente alla caviglia con piglio anni ’80, conferisce un fit relaxed e confortevole. La maggiore ampiezza su fianchi e cosce li rende grandi alleati anche di chi ha curve morbide. Con i Carrot jeans di Cigala’s non si avrà bisogno di infagottarsi con maglie over e camicioni: anche con una T-shirt e una camicia leggera infilata nei pantaloni -in modo da slanciare la figura- si avrà un look glam e impeccabile e un bel sorriso sano sempre stampato sulla faccia. Il centrifugato di carote, a questo punto, è un optional.

Add to cart